Mater Domini

Mercoledì 8 maggio alle 21, in pieno mese mariano, nella chiesa parrocchiale di Poggio Rusco Mater Domini riserverà un programma incentrato sui dialoghi tra organo e coro.

Un concerto dalla forte impronta mariana, aperto e chiuso dalla geniale mano compositiva di J. S. Bach, che presenta nel suo svolgimento ascolti interessanti e avvincenti tratti per lo più dal repertorio ottocentesco, per quanto riguarda gli interventi organistici, e un itinerario dal gregoriano al Rinascimento per quanto riguarda quelli corali, pur concedendo originali flash nella ‘contemporaneità’. L’organo, oltre a porsi come strumento concertante, mostrerà la sua funzione principale come ausilio alla Liturgia, presentando forme e stili del periodo di costruzione del monumentale strumento presente nella Parrocchiale poggese, Montesanti  (1799) –  Tonoli (1861), e introducendo i brani proposti dai cori con opportune improvvisazioni.

Gli esecutori nella fattispecie saranno il Gamma Chorus e la schola gregoriana Matilde di Canossa, diretti dal maestro Luca Buzzavi, e l’organista, maestro Davide Zanasi. Una rinnovata collaborazione tra gli interpreti che mostrerà quanto la Musica sia linguaggio universale.

Nel porgere un fiducioso invito, i direttori artistici del Festival Corale Teleion, Luca Buzzavi e Silvia Biasini, ringraziano la Provincia di Mantova, la Diocesi di Mantova, il Comune e la Parrocchia di Poggio Rusco, l’associazione Amici della Chiesa di Poggio Rusco, l’associazione Amici del Conservatorio di Mantova, USCI Mantova e USCI Lombardia, la Fondazione C.G. Andreoli, Centro Informatika ed Erboristeria Quintessenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *